L’antico insediamento ed i rilevanti monumenti storici fanno di Bagnasco uno dei luoghi più interessanti tra il Piemonte e la Liguria. La sua toponomastica si presenta particolarmente ricca di indizi riguardo al periodo altomedievale di cui non si hanno fonti documentarie locali ma solo archeologiche.

 CIMG7542 - Copia

L’abside romanico della cappella di Santa Giulitta (foto f.c.)

Tra l’altro sembra probabile che il termine Giambologna, dato ad un corso d’acqua e ad un insediamento, possa derivare da un termine longobardo che riguarda particolari strutture amministrative e familiari.

CIMG7553 - Copia

Affresco medievale nella cappella di Santa Giulitta (foto f.c.).

Una rassegna di alcuni ulteriori spunti di ricerca sarà presentata il giorno 8 maggio 2015, alle ore 21.00, nell’Auditorium della Confraternita di Bagnasco (Cn), quando i curatori Furio Ciciliot ed Alberto Oggerino presenteranno  il fascicolo numero ventotto del Progetto Toponomastica Storica, dedicato al comune piemontese.

Bagnasco 08052015 pubblico - Copia

Presentazione del giorno 8 maggio 2015 (foto di Giorgio Raviolo)

Un ringraziamento particolare va al Comune di Bagnasco che ha patrocinato e sostenuto la pubblicazione ed al Fondo Storico “Alberto Fiore” di Garessio che vi ha collaborato.

Bagnasco copertina 5-page-001

L’immagine di copertina raffigura i Santi Giulitta e Quirico affrescati nella cappella omonima.