Alcuni mesi or sono Gianni Venturino, architetto e storico dell’arte, donò alla Storia Patria un modellino fedele della chiesa di San Giacomo, importante monumento medievale savonese.

Il modello era la parte tangibile di una pubblicazione del 2010, edita da Grafiche Fratelli Spirito (La chiesa fantasma. San Giacomo apostolo, l’ultima chiesa medioevale di Savona), in cui sono raccolti gli studi preparatori e le vicende storiche della chiesa e dei tesori d’arte che vi erano racchiusi, ora sparsi in molti luoghi, tra cui alcuni di notevole prestigio.

San GiacomoMolto sarebbe ancora da salvare oltre al monumento architettonico tuttora esistente sulla collina sovrastante Miramare, da anni in attesa di un restauro reale che lo riporti all’antico splendore.

Con la speranza che questo avvenga, Venturino permette a noi tutti di godere virtualmente di tale monumento, lasciando che il testo sia scaricabile integralmente dal nostro sito.

AlençonIl trittico del “Noli me tangere” Cristo tra quattro santi monaci, opera di G.Mazone (1477) proveniente da San Giacomo di Savona e conservato dal 1876 nel Museo di Alençon, Musée des Beaux-arts et de la Dentelle (Normandia, Francia) cliché Gilles Kervella.