Toirano e Spotorno saranno i prossimi fascicoli, pubblicati entro la fine del 2015.

Si tratta di due territori comunali di estremo interesse per le vicende che hanno caratterizzato la loro storia. Spotorno, vicino a Savona, non conserva catasti antichi, ma alcune pergamene  che, a partire dal XII secolo, descrivono dettagliatamente un bosco – la cosiddetta Eliceta – verso il crinale con Vado Ligure. Di interesse rilevante sono alcuni toponimi derivati da prediali di probabile origine romana, situati nella breve piana costiera e nelle colline dell’immediato entroterra.

Il torchio sec XVIITorchio del XVII secolo, conservato nel Museo Etnografico di Toirano (fotografia di Orlando Boccone)

Toirano presenta una importante serie catastale a partire dal 1508, conservata nel locale Museo Etnografico. La toponomastica che se ne ricava è di estremo interesse per numerose testimonianze classiche ed altomedievali su cui avremo occasione di ritornare.