Il cognome genovese più conosciuto è certamente Parodi ed esistono due comuni piemontesi i cui toponimi mostrano evidenti consonanze con esso, avendo forse origine dallo stesso termine altomedievale Palodus: Parodi Ligure (Al) e Paroldo (Cn), di cui si è appena pubblicato il fascicolo numero 35 del Progetto Toponomastica Storica, curato dal responsabile del Progetto stesso e da Franca Vadda.

Paroldo copertina 3-page-001Paroldo di cui si sono pubblicati i toponimi storici – ricavati soprattutto da atti notarili del XII-XIII secolo, da uno Statuto inedito del 1474, conservato a Roma nella Biblioteca del Senato, e da tre registri catastali del XVII-XVIII secolo dell’Archivio Storico Comunale locale – è un paese della Langa cevese che ha mantenuto intatte molte delle sue caratteristiche antiche.

PTS 2016 12 Paroldo

La certosina ricerca di Franca Vadda, con l’aiuto di numerose decine di residenti, ha potuto localizzare pressoché tutti i toponimi antichi, alcune centinaia, già presenti oltre tre secoli or sono nei catasti e ancora oggi vitali.

L’etimologia di Paroldo è opaca: di sicuro già tra il XII e l’inizio del XIII secolo, quando la forma onomastica Palodus compare a Savona, questa è contemporanemente un toponimo, un nome personale e un cognome.

Il fascicolo sarà presentato il giorno di sabato 11 marzo 2017, alle ore 15.00, nella Sala Consiliare del Comune di Paroldo. Oltre a quelli degli autori, è previsto un intervento di Ettore Fili sui mutamenti del paesaggio agrario di Paroldo nella prima metà del XVIII secolo.

Paroldo, 11 marzo 2017, invito

Paroldo, 11 marzo 2017, locandina