La Società Savonese di Storia Patria ha acquistato uno splendido manoscritto pergamenaceo in cui sono contenuti documenti relativi alla famiglia di Bernardo Ferrero quondam Cattaneo.

.P1040125 - Copia

Il palazzo di Bernardo Ferrero a Savona

Il contenuto del manoscritto rivela interesse notevole ed i pochi appunti che seguono sono puramente indicativi e frutto dello spoglio a campione di alcune pagine. La scrittura accurata rivela la caratteristica di documento “ufficiale” in cui sono conservati atti di famiglia relativi soprattutto a proprietà immobiliari.

Le date estreme rilevate sono il 1507 ed il 1564, ma la mano del redattore è unica e possiamo quindi datare il manoscritto posteriormente alla data ultima contenuta (1564). Il nome del notaio che compare con maggiore frequenza è Antonio Ricci di cui molti registri sono conservati nell’Archivio di Stato di Savona.

Manoscritto Ferrero 1 foglio 4v

Foglio 4v del manoscritto

Ad una prima analisi, frutto di una veloce disamina, vi compaiono alcuni nuclei principali di proprietà: a Legino e nel più ampio contado savonese (Quiliano e Segno); magazzini presso il porto; altre proprietà subito fuori le mura cittadine; e, soprattutto, numerose particelle immobiliari nella contrada della Quarda che comprendono il palazzo della Camera di Commercio.

Il valore del manoscritto è quindi notevole sia, ovviamente, dal punto di vista storico sia per il fatto che si tratta di un inventario dei titoli di proprietà destinato a durare nel tempo. Per questo fu scritto in preziosa pergamena.

f.c.