Un precedente articolo, comparso su questo stesso sito e relativo a un ritratto di Gabriello Chiabrera ritrovato a Genova dal collezionista savonese Renato Giusto, ha spinto Nicolò Gavotti a segnalarci l’esistenza a Roma nella propria quadreria di famiglia di un quadro che fortemente assomiglia a quello savonese.

Lo stesso Gavotti ci ha inviato copia di documentazione in cui, già il 24 aprile 1982, l’autorevole storico dell’arte Pasquale Rotondi lo attribuì a Bernardo Castello, aggiungendo alla propria perizia una dubitativa segnalazione di gran lunga più prestigiosa (dal Greco?). È evidente la rassomiglianza tra il ritratto e la nota incisione di Gabriello Chiabrera che alleghiamo.

Dopo la prima segnalazione del quadro di Giusto, sono adesso disponibili per gli storici dell’arte e per quelli della letteratura ben due diversi ritratti di Gabriello Chiabrera attribuiti, da studiosi diversi, sicuramente a Bernardo Castello, ma ben altri percorsi di ricerca si stanno aprendo.

Si tratta di due quadri che meriteranno sicuramente ulteriori approfondimenti e confronti, promessi alla nostra Storia Patria da autorevoli studiosi.