Con il “carico” di questo mese – altri sette volumi, in tutto sono adesso settantadue – si sono largamente superate le sedicimila pagine on line della maggiore biblioteca di studi savonesi disponibili a tutti, data la missione di Storia Patria (studio, tutela, valorizzazione del territorio), con il lavoro dei suoi volontari e con l’aiuto determinante della Fondazione De Mari che ha permesso l’acquisto delle attrezzature di riproduzione.Desideriamo solamente ricordare alcuni dei volumi appena scanditi e ancora oggi fondamentali: i due dedicati all’epoca napoleonica (volume 18, 1984, e volume 19, 1985) e quelli delle pergamene medievali savonesi, a partire dall’anno 998 (volume 16, 1982 e volume 17, 1983), fonti imprescindibili sulle vicende medievali locali.

Ma ci piacerebbe fosse sfogliato con particolare curiosità il volume 20, 1986, con il quale festeggiammo il nostro primo centenario di attività.