Nel corso della sua ricognizione dei velieri locali tra Ottocento e Novecento, Piero Pastorino continua a ricostruire vicende poco esplorate di storia marittima.

Il protagonista dell’articolo inedito allegato (Sulfurei saluti da Savona) è un brigantino goletta/scuna – Nuovo (San) Francesco – naufragato nel 1902, ben conosciuto anche per una terrificante cartolina, spesso riprodotta nelle pubblicazioni locali.

Quelle vicende drammatiche sono anche l’occasione per ricordare una importante industria, la Poggi & Astengo attiva dal 1890 al 1964, che ebbe la sua sede nel porto di Savona, la cui attività era indirizzata allo zolfo siciliano e al suo utilizzo nei vigneti.