Il quartiere del Monte, la soprastante cappella di San Genesio e la sua fortificazione sono tra i luoghi più interessanti e storicamente meglio conservati dell’intero territorio di Vado Ligure.

Il Monte e San Genesio (collezione Mariano Bosco – mb – circa 1960)

Nel corso di un pomeriggio di studi – intitolato “Il Monte e San Genesio, organizzato da Società Savonese di Storia Patria, Comune di Vado Ligure, Parrocchia di San Giovanni Battista, Associazione Æmilia Scauri e Politecnico di Torino – si analizzeranno il Monte, la chiesa e la soprastante fortificazione ricorrendo alle varie fonti disponibili (storiche, territoriali e toponomastiche). L’incontro si svolgerà martedì 26 novembre 2019, alle ore 16.00, nella villa Groppallo (via Aurelia, 72, Vado Ligure, Sv).

L’altura e la cappella di San Genesio (archivio Furio Ciciliot – fc – 1979)

Inoltre, una équipe del Politecnico di Torino riporterà le prospettive di utilizzo di una tecnica di ricerca non invasiva, chiamata termografia all’infrarosso. Tale tecnica, già applicata in maniera speditiva alla cappella di San Genesio, permette di analizzare le fasi evolutive di un monumento senza alcun intervento “fisico” sullo stesso.

La cappella di San Genesio (collezione mb, anni Venti del XX secolo)

Programma di massima

Il Monte e San Genesio

Furio Ciciliot, Appunti toponomastici su Monte, Pille e Valgelata;

Nicolò Cassanello, Teresa Piccardo, Documenti e testimonianze su San Genesio;

Carmelo Prestipino, Una medaglia devozionale di San Genesio;

Marco Ricchebono, La chiesa di San Genesio;

Luca Finco, Maurizio Gomez Serito, Monica Volinia, Metodo interdisciplinare di analisi tramite la termografia all’infrarosso per la conoscenza degli edifici storici. Una proposta per San Genesio.

Incisione chiamata Fossa do Re (fc, 2019).

Locandina-invito San Genesio, 26 novembre 2019