È forse inutile sottolineare ancora una volta il valore storico della marineria savonese e la presenza dei suoi velieri in legno sugli oceani del mondo.

Nell’ambito delle iniziative del corso didattico intitolato “Il porto, da Savona al mondo” sarà da oggi possibile interrogare una tabella in cui sono contenuti circa milleseicento scafi in legno costruiti tra il XIX ed il XX secolo nei cantieri di Savona e provincia.

Disegno di Ivo Antipodo

Il lavoro capillare compiuto da Piero Pastorino per conto della Società Savonese di Storia Patria è una novità assoluta e deriva da un cospicuo numero di fonti esaminate.

Di ognuno degli scafi schedati, sarà possibile conoscere tipologia, nome attribuito al varo, nomi successivi, costruttore, data di costruzione e molte variabili dimensionali. Una serie di disegni di Ivo Antipodo illustra le caratteristiche tecniche dei principali velieri citati.

Ricordiamo che si tratta dei bastimenti costruiti, non armati, a Savona e provincia. Non vengono riportati gli armatori ed i capitani perché, chiaramente, variano nel tempo.

Si tratta di un lavoro in divenire e quelli pubblicati sono solamente una parte delle informazioni disponibili: la speranza è che sia così stimolata la voglia di collaborare al repertorio fornendo informazioni e materiali per il suo continuo aggiornamento.

Furio Ciciliot

Tabella interrogabile

Tipologie di velieri