La ripresa dei nostri incontri avviene su invito della Società di Mutuo Soccorso di Savona Fornaci che, nel Giardino Serenella di corso Vittorio Veneto 73r, ospiterà due interventi su importanti momenti della storia savonese.

Il primo di essi – a cura di Furio Ciciliot, 10 giugno 2021, ore 18.00 – si intitola Misericordia e non Giustizia e prende lo spunto dalle parole pronunciate dalla Vergine durante l’Apparizione del 1536: per i credenti si tratta di un messaggio di valore assoluto, che molti savonesi considerarono anche di rappacificazione dopo gli eventi catastrofici dei decenni precedenti. Nelle attuali difficoltà della nostra città, il rapporto con Genova ritorna sempre e ancora oggi offre spunti di riflessione.

La seconda conversazione – a cura di Franco Rebagliati, 17 giugno 2021, ore 18.00 – si intitola Quel treno per Torino e riguarda la storia della linea ferroviaria tra Savona e Torino che contribuì in modo determinante alla ripresa economica della nostra città e del nostro porto. Chi decise e perché di collegare la capitale del Regno e nascente polo industriale con il mare? Quali furono i limiti di quella progettazione che pesano ancora oggi? Dopo molti secoli di continui scambi tra Savona e il Piemonte, la creazione di una infrastruttura decisiva per collegare Savona a Torino e da lì alla Francia e all’Europa. Opera così importante, giunta al culmine di un periodo di straordinaria attenzione di Torino verso Savona, che fa sorgere la domanda che ancora oggi nessuno ha il coraggio di fare: i savonesi sono liguri o piemontesi?

La Società Savonese di Storia Patria ringrazia la Presidenza e il Consiglio Direttivo di SMS Fornaci per l’organizzazione dei due incontri che si svolgeranno all’aperto, con possibilità di riparo, in caso di maltempo.

Volantino, F.Ciciliot, Misericordia non Giustizia

Volantino, F.Rebagliati, Quel treno per Torino